Comune di Montenero di Bisaccia

Covid-19: comunicazione del sindaco Simona Contucci sulla chiusura dei plessi scolastici

Cari concittadini,
a seguito delle valutazioni fatte nel corso del tardo pomeriggio e della serata di ieri e dell'ulteriore approfondimento proseguito nella mattinata di oggi, informo che ho assunto la decisione di tenere chiuse le scuole di ogni ordine e grado presenti sul territorio comunale fino al 31 marzo. L'Ordinanza sarà firmata a breve.

Da mamma, prima che da amministratrice, comprendo pienamente le difficoltà di quelle famiglie che devono conciliare il lavoro con le problematiche legate alla Didattica a Distanza; per questo, come ho sempre fatto fino ad ora, ho scelto di confrontarmi con molti genitori su questo tema e devo dire che i pareri raccolti sono stati piuttosto discordanti tra loro.
Voglio quindi rendere trasparenti i motivi per i quali ho ritenuto necessario assumere questa decisione.

Prima di ogni cosa rilevo che molti dei colleghi sindaci di centri limitrofi e di altri comuni molisani hanno adottato, o stanno adottando in queste ore, la mia stessa decisione: sintomo, questo, di un sentire condiviso in relazione a un problema che, indipendentemente dal numero dei contagi presenti in ciascun paese, assume un carattere più generale, che andrò qui di seguito a spiegare.
Nessuno di noi, infatti, dovrebbe dimenticare che ad oggi il tasso di positività in regione supera l'8 % e che il sistema sanitario regionale è ancora in sofferenza per i ricoveri, specie nelle terapie intensive, con pazienti che vengono trasportati in elicottero in altre regioni.

Non possiamo poi non tenere conto della voce proveniente dal mondo della scuola, espressa nel nostro caso in una lettera della Dirigente Scolastica, la quale evidenzia le numerose criticità che si paleserebbero nel caso in cui si dovesse riaprire lunedì 22 marzo: tra queste vale la pena menzionare che è ancora in corso la campagna vaccinale del personale scolastico e che, proprio nel periodo che va dal 22 al 31 marzo, molti docenti dovranno recarsi a Campobasso per effettuare il vaccino, non assicurando quindi la propria presenza in classe per il giorno stabilito, oltre che, in alcuni casi, anche nei due giorni successivi, a causa di qualche possibile effetto collaterale già verificatosi in altre occasioni.

Oltre a ciò, non va sottovalutato che alcuni insegnanti provengono da altri paesi del Molise, alcuni dei quali ancora in zona rossa: anche qui, credo sia utile evitare ancora per qualche giorno gli spostamenti tra paesi in un momento in cui le varianti del virus sono divenute più contagiose.

C'è poi da considerare il servizio mensa per i più piccoli e le pause della merenda dei ragazzi: in uno degli ultimi rapporti dell'Istituto Superiore di Sanità si legge infatti, tra le altre cose: "... sarebbe opportuno aumentare il distanziamento fisico fino a due metri, laddove possibile e specialmente in tutte le situazioni nelle quali venga rimossa la protezione respiratoria (come, ad esempio, in occasione del consumo di bevande e cibo)". Problemi analoghi ci sarebbero anche per i trasporti scolastici.
Dello stesso avviso sembrano essere peraltro le sigle sindacali della scuola, Cgil, Cisl, Uil e Snals, cha aggiungono, tra le altre cose, la richiesta di adeguare le aule ai protocolli di sicurezza relativi al distanziamento.

Tutto ciò non può non dare il segno di una preoccupazione diffusa che, al netto delle singole proteste o prese di posizione contrarie a priori, che non riconoscono nel metodo delle chiusure adottato in tutto il mondo come quello più efficace per arginare l'avanzata del virus, consiglia buonsenso e ancora un po' pazienza.

Nessuno più di me e dello stesso personale scolastico non vede l'ora di riaprire le scuole e tornare a una vita normale, ve lo assicuro! Adesso però è il momento della responsabilità e della protezione della salute collettiva: cerchiamo di fare squadra e di essere uniti su questo obiettivo, perché solo così potremo uscire presto da questa difficile situazione.

Grazie a tutti e scusate se mi sono dilungata.

P.S. Per gli spostamenti e per le altre attività valgono le regole stabilite per l'Area Arancione: per chi lo volesse, è possibile consultate i dettagli sul sito del Governo, al link: https://www.governo.it/it/articolo/domande-frequenti-sulle-misure-adottate-dal-governo/15638#zone

 
Area Arancione.
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito