Comune di Montenero di Bisaccia

Travaglini: rancore e livore non mi appartengono. L'Idv confonde gli inviti alla correttezza istituzionale e alla collaborazione, con la solita falsa accusa di lesa maestà.

MONTENERO DI BISACCIA, 26 aprile 2013 - Il sindaco Nicola Travaglini replica alla reazione dell'IdV, seguita alla puntualizzazione sugli effettivi passaggi procedurali che hanno portato al finanziamento della tratto Termoli - Petacciato - Montenero dell'Acquedotto Molisano Centrale.
"Capisco che l'aver svelato il tentativo di attribuirsi meriti che non si hanno - afferma Travaglini - possa aver creato scompiglio nell'IdV. La cosa che continua a sconcertarmi, ma alla quale sono abituato ormai, è il tentativo di voler far passare il mio bisogno di verità attraverso epiteti, come livoroso e rancoroso, che non mi appartengono e che forse più realisticamente rientrano nella strategia dell'IdV di dipingere la mia figura in maniera distorta agli occhi dei nostri concittadini. Credo che questo gioco sia chiaro ormai a tutti. Il mio fervido appello per il futuro è quello di porre l'accento sull'onestà intellettuale, soprattutto nel riconoscere il lavoro svolto da altri.
Mi permetto di evidenziare infine che per la realizzazione della variante dell'Acquedotto Molisano Centrale, che interessa l'intera cittadinanza, c'è bisogno dell'effettivo accredito delle somme stanziate sulla contabilità speciale del Commissario per la realizzazione dell'opera, ing. Carlea: non ho dubbi sul fatto che si procederà celermente anche a questo passaggio. Concludo dicendo che la nostra Amministrazione ha puntato fin da subito alla realizzazione di quest'opera perché giudicata vitale per un'area di grande rilevanza della nostra regione; il nostro impegno è stato e sarà trasparente, senza preclusione alcuna nell'attribuire riconoscimenti e meriti a chi opera per il bene di questo territorio". 

 
 
 
 (21.05 KB)Comunicato stampa 26/04/2013 (21.05 KB).
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito